© 2017 Comitato NO Allargamento dell’Asse Autostrada-Tangenziale di Bologna

Passante autostradale di Bologna

Un’opera inutile, dannosa e anacronistica 

Link al documento

Rapporto informativo a cura di:


Coordinamento dei Comitati contrari al Passante di Bologna
www.passantedimezzonograzie.it

Associazione dei Cittadini di Bologna per la Mobilità Sostenibile
www.amobologna.org

Il 15 aprile 2016, a Bologna, è stato firmato un Accordo fra Ministero dei Trasporti, Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Bologna e ASPI (Autostrade per l’Italia) per il potenziamento in sede del sistema autostradale-tangenziale di Bologna. Alla presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, del Ministro dei Trasporti Graziano del Rio e del Sindaco di Bologna, nonché presidente della Città Metropolitana, Virginio Merola, il progetto, denominato Passante di Bologna, è stato presentato con grande enfasi come la soluzione definitiva dell’annoso problema di congestione del nodo autostradale di Bologna e come opera di elevato profilo urbanistico, capace da sola di ricucire quartieri isolati, riqualificare periferie degradate, migliorare la vita dei cittadini e ridurre l’inquinamento. Non solo: i cittadini sarebbero stati chiamati a partecipare a un Confronto Pubblico in cui portare i loro suggerimenti per migliorare ulteriormente questo già quasi perfettissimo progetto.
Tutto vero? No, tutto falso.
Questo rapporto è rivolto a tutti i cittadini della Città Metropolitana di Bologna, che proprio grazie a questo progetto si ritroveranno a vivere in un’area più inquinata, più caotica, con periferie sempre più separate dal contesto urbano e sempre più degradate, grazie a quella “politica del fare” che oggi va molto di moda e che ignora sistematicamente che “il fare” include anche la possibilità di fare disastri, come in questo caso. È rivolto ai cittadini che nel corso del cosiddetto Confronto Pubblico si sono visti propinare come verità incontrovertibili dati approssimativi, sottovalutazioni sistematiche delle criticità trasportistiche ambientali e sanitarie connesse al progetto e, più in generale, una visione distorta del principio di partecipazione alle decisioni pubbliche. Ed è infine rivolto proprio agli amministratori pubblici, cioè a coloro che dovrebbero tutelare i nostri interessi, per informarli sulle criticità taciute dal progetto e sull’esistenza di numerose alternative e best practice adottate a livello internazionale per risolvere problemi simili.
Grazie alla consulenza scientifica di persone di provata esperienza nei campi coinvolti dal progetto di una grande infrastruttura stradale, vedremo come la realtà è molto più complessa dei facili entusiasmi dei nostri amministratori locali. Vedremo come un’opera che ci è stata contrabbandata come soluzione a molti mali della città sia in realtà inutile, perché insufficiente a risolvere la congestione del traffico; dannosa, perché fortemente impattante sulla qualità dell’aria e sulla salute dei cittadini; anacronistica, perché procede in direzione opposta a quello che ormai da almeno trent’anni si fa in tutto il mondo in situazioni analoghe.

 

Condividi nei social!

cookie informativi

I cookie sono piccoli file produtti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.